Pesto all’aglio orsino

Tra marzo e maggio è il periodo migliore per trovare, raccogliere o acquistare l’aglio orsino. Queste foglie sono molto profumate e si possono usare in frittate e paste. Io ho scelto di fare il pesto, così lo conservo sotto un bello strato di olio extravergine di oliva ed è pronto per una buona bruschetta, per aromatizzare un’insalata di farro o di riso oppure per i più amanti dei gusti decisi condirci la pasta.

Ingredienti per circa 200g di pesto:

  • Aglio orsino 100g
  • Pinoli 50g
  • Parmigiano 30g/40g
  • Olio extra vergine di oliva 50ml circa
  • Sale una presa

Lavare bene le foglie dell’aglio orsino (o selvatico) sotto l’acqua corrente, scolarle e asciugarle per bene.

Gratuggiare il parmigiano e tostare brevemente i pinoli.

In un mixer mettere le foglie dell’aglio orsino tagliate, il grana, i pinoli, il sale e un po’ d’olio.

Cominciare a frullare e aggiungere a filo tanto olio quanto basta per rendere omogeneo e cremoso il nostro pesto.

Servire subito con pane e bruschette oppure conservare coperto con uno strato di olio in barattolini sterilizzati e ben siglillati in un luogo asciutto lontano da fonti di calore (io li tengo in frigo, ma ammetto che a casa mia non durano molto).

Sugo al pomodoro

Una delle cose più semplici al mondo, ma che non sempre riescono bene. Secondo me è molto importate scegliere una buona passata di pomodoro, poi la cottura che dev’essere lenta e l’uso di spezie per me fondamentali come origano e basilico.

A me, nel sugo di pomodoro, piace utilizzare la cipolla in quanto la sua dolcezza mitiga un po’ l’acidità della passata di pomodoro e ogni tanto aggiungo anche uno spicchio di aglio a completare il tutto.

Ingredienti:

  • Passata di pomodoro 700g
  • Cipolla 1 (80/90g)
  • Aglio 1 spicchio (facoltativo)
  • Sale a piacere
  • Zucchero la punta di un cucchiaino
  • Basilico fresco 3/4 foglie
  • Origano secco qb
  • olio evo qb

In una capiente padella soffriggere leggermente una bella cipolla tagliata fine fine, lasciarla imbiondire e aggiungere la passata di pomodoro e un goccio d’acqua (io ne metto un po’ nella bottiglia affinchè tutta la salsa rimasta all’interno fuoriesca).

Mescolare bene e appena riprende il bollore aggiungere il sale, l’origano, il basilico e un pizzichino di zucchero (piccolo trucchetto per togliere l’acidità del pomodoro, ma non esagerare).

Lasaciar sobbollire a fuoco dolce per 45-50 minuti mescolando di tanto in tanto (coperto i primi 20 minuti e poi senza coperchio per far si che la salsa si rapprenda leggermente e l’acqua in eccesso evapori).

Pesto special di spinacini

  • Spinacini 80g
  • Pomodori secchi 6
  • Pinoli 30g
  • Limone 1/2 Succo
  • Olio
  • sale

In un mixer riunire gli spinacini, i pomodori secchi (i miei sono sott’olio, se si usano quelli non in salamoia farli reidratare in acqua tiepida 15/20 minuti), i pinoli, un pizzico di sale e il succo di mezzo limone. Cominciare a frullare e a filo aggiungere l’olio (circa tre cucchiai, ma andando a occhio si ottiene la consistenza desiderata).

Ottimo per condire pasta, riso, farro o delle semplici bruschette.

Bruschetta con pesto di spinacini

Pasta di Strudel

Ho scoperto questa pasta di strudel partecipando ad un corso online dove ti insegnavano la tecnica per fare la vera pasta di strudel. Ammetto che la prima volta l’avevo tirata forse troppo sottile e mi si era rotta un po’, ma il gusto era impareggiabile. Bisogna sicuramente prenderci un po’ mano ma ne vale davvero la pena.

Ingredienti per uno strudel:

  • Farina 200g
  • Uovo 1
  • Zucchero 1 cucchiaino
  • Olio di semi o di arachide 20g
  • Acqua 70g
  • Sale 1 pizzico

Procedimento con la planetaria:

Nella ciotola della planetaria mettere la farina, l’uovo, lo zucchero, sale e olio. Cominciare ad impastare con il gancio k o a foglia aggiungendo man mano l’acqua. Lavorare l’impasto qualche minuto.

Procedimento a mano:

Versare la farina sul piano di lavoro, formare la fontana, fare il buco al centro e romperci l’uovo, mettere lo zucchero, il sale e l’olio. Con l’aiuto di una forchetta cominciare ad impastare e man mano aggiungere l’acqua facendola ben assorbire dalla pasta. Lavorare l’impasto a lungo finchè diventa bello liscio ed elastico.

Formare una palla, ungerla leggermente con un po’ d’olio e mettere a riposare sotto una pentola tiepida per circa 30 minuti.

Tirare l’impasto su fogli di carta forno infarinati prima col matterello e poi proseguendo con le mani infilandole sotto la pasta con l’aiuto delle nocche. L’impasto deve diventare molto sottile e quasi trasparente.

Farcire come si preferisce ed arrotolare lo strudel aiutandosi con la carta forno.

Cuocere il forno statico già caldo a 180° per 35/40 minuti.

Gelatina per crostata alla frutta

Quando faccio la torta di frutta alle mie bambine la spennello in superficie con un po’ di marmellata, ma è innegabile che se abbiamo la gelatina viene piu’ lucida e la frutta si conserva meglio. Come dico spesso non sono una grande fan dei prodotti semi lavorati o chimici, così se trovo il modo di preparare le cose da me in modo semplice e non eccessivamente laborioso è un piacere poi metterlo a disposizione di tutti.

Ingredienti per una crostata di frutta:

  • Acqua 150 ml
  • Zucchero 45g
  • Maizena 1 cucchiaino
  • succo di limone 3/4 gocce

In un pentolino mettere 100 ml di acqua con lo zucchero, scaldare sui fornelli fino a far sciogliere lo zucchero.

A parte sciogliere la maizena nei restanti 50 ml di acqua e aggiungerlo nel pentolino. Portare a bolloro e far addensare leggermente (basteranno pochi minuti).

Per ultimo aggiungere il limone e mescolare.

Violà la gelatina è pronta.

Pasta frolla senza uova

Che sia per scelta o per necessita’ è sempre bene avere un’alternativa…questa è la pasta frolla che son riuscita a preparare con un bel risultato. Non la sostituirei mai alla vera con l’uso delle uova, ma se per caso qualcuno è allergico o semplicemente (com’è successo a me…) hai deciso di fare un dolce e ne sei sprovvista, è una valida alternativa credetemi.

Ingredienti:

  • Farnina 00 520g
  • Lievito per dolci 1 cucchiaino
  • Burro morbido 200g
  • Zucchero a velo 200g
  • Acqua 140g
  • Vanillina o essenza alla vaniglia
  • Limone 1 Buccia gratuggiata
  • Curcuma la punta di un cucchiaiono (facoltativa per dare un po’ di colore)

Nella planetaria lavorare col gancio a foglia il burro con lo zucchero fino a ottenere una crema. Aggiungere l’acqua e poco dopo farina, lievito, vanillina e la buccia di limone. Impastare velocemente fichè si forma l’impasto e mettere a riposare nel frigo per un’oretta. Stendere e farcire a piacere. I tempi di cottura variano in base al tipo di dolce che state preparando ma in linea di massima non si discostano molto rispetto alla versione originale.

Staccante per teglie

Questo staccante l’ho visto utilizzare in televisione un po’ di tempo fa, cosi’ l’ho preparato anch’io ed è veramente facile e comodo da adoperare, specie per persone come la mia mamma che non amano sporcarsi le mani di burro per ungere le teglie.

In commercio si trovano anche gli spray staccanti, ma oltre ad essere industriali, i contenitori poi li dobbiamo comunque buttare e il nostro ambiente di certo non ringrazia. Questa soluzione è velocissima, pratica, home made e anche eco sostenibile, io non torno più indietro.

Con queste dosi riuscite a riempire un vasetto tipo bormioli da 150 ml, va conservato in frigo sigillato per una ventina di giorni.

Ingredienti per circa un vasetto da 150ml:

  • Burro a t° ambiente 50g
  • Olio di semi 70g
  • Farina 00 50g (per intolleranti al glutine si puo’ sostituire con la farina di riso)

Preparo il burro, lo taglio a tocchetti e lo lascio ammorbidire a temperatura ambiente.

Nel vaso del mixer ad immersione peso l’olio di semi (io ho usato semi di girasole).

Aggiungo nel mixer la farina e anche il burro.

Emulsionare per bene per pochi secondi, finchè si formerà una bella cremina omogenea.

Trasferire in un vasetto a chiusura ermetica e conservarlo in frigorifero per una ventina di giorni.

Piadapizza

Ebbene si…capita anche a me di non aver il tempo di fare la pizza ma di averne una gran voglia. In realtà avevo preparato le piadine all’olio di Luca e me ne erano avanzate quattro, cosi’ due sere dopo ho deciso di tirarle e cuocerle a mo’ di pizza…niente male direi. Se in casa avete delle piadine precotte andranno benissimo!

IMG_20200419_190839774

Ingredienti per quattro persone:

  • Piadine 4
  • Passato di pomodoro qb
  • mozzarella 2
  • chipotlie (per noi) 2

Tirare le piade e disporle sulla teglia del forno. Condirle a piacere ed infornare in forno caldo a 200° per circa 10 minuti. Buona pseudo pizza dell’ultimo minuto!!!

Pane veloce

Cosa c’è di meglio del pane fresco per fare colazione?ma spesso il tempo è poco…bene questo pane si fa in quattro e quattrotto ed è buonissimo. Parola di Muffin!

20200311_065717

Ingredienti:

  • Farina 0 350g
  • Farina di semola rimacinata 150 g
  • Lievito secco 1 bustina (fresco 15 g)
  • Miele un cucchiaino
  • Sale due cucchiaini
  • Acqua a temperatura ambiente 350 ml

Nella planetaria riunire le farine col lievito, il miele e 300 ml di acqua (se si usa il lievito di birra fresco scioglierlo prima nell’aqua). Impastare all’inizio col gancio a foglia, poi sostituirlo con quello a spirale e aggiungere il sale e la restante acqua e far impastare per bene. Si otterrà un impasto appiccioso e ben idratato; cospargere la superficie con un po’ di farina e lasciar lievitare per 1 ora e mezza.

Riprendere l’impasto e disporlo sulla teglia del forno, se si vuole dividerlo in due filoncini aiutarsi con un tarocco. Infornare a 230° in forno preriscaldato per 25/30 minuti. Per una crosta perfetta del pane aggiungere all’interno del forno una ciotolina con un po’ d’acqua.

Nota: Se non amate la semola potete tranquillamente sostituirla con normale farina 0.

Besciamella

La besciamella è una preparazione base veramente facile da fare a casa, ecco le dosi classiche per una buona besciamella.

Ingredienti:

  • Latte 1 litro
  • Farina bianca 100g
  • Burro 100g
  • Noce moscata un pizzico
  • Sale qb

In un pentolino far sciogliere il burro e aggiungere tutta il una volta la farina mescolando bene. A parte scaldare il latte e aggiungerlo al roux fuori dal fuoco mescolando bene con una frusta. Una volta aggiunto tutto il latte, aggiustare di sale e noce moscata e far cuocere sempre mescolando a fuoco dolce finchè il composto non vela il dorso di un cucchiaio. Aumentando leggermente le dosi di latte rispetto a burro e farina possiamo avere una besciamella piu’ liquida a seconda dell’uso che ne dobbiamo fare.