Pesto all’aglio orsino

Tra marzo e maggio è il periodo migliore per trovare, raccogliere o acquistare l’aglio orsino. Queste foglie sono molto profumate e si possono usare in frittate e paste. Io ho scelto di fare il pesto, così lo conservo sotto un bello strato di olio extravergine di oliva ed è pronto per una buona bruschetta, per aromatizzare un’insalata di farro o di riso oppure per i più amanti dei gusti decisi condirci la pasta.

Ingredienti per circa 200g di pesto:

  • Aglio orsino 100g
  • Pinoli 50g
  • Parmigiano 30g/40g
  • Olio extra vergine di oliva 50ml circa
  • Sale una presa

Lavare bene le foglie dell’aglio orsino (o selvatico) sotto l’acqua corrente, scolarle e asciugarle per bene.

Gratuggiare il parmigiano e tostare brevemente i pinoli.

In un mixer mettere le foglie dell’aglio orsino tagliate, il grana, i pinoli, il sale e un po’ d’olio.

Cominciare a frullare e aggiungere a filo tanto olio quanto basta per rendere omogeneo e cremoso il nostro pesto.

Servire subito con pane e bruschette oppure conservare coperto con uno strato di olio in barattolini sterilizzati e ben siglillati in un luogo asciutto lontano da fonti di calore (io li tengo in frigo, ma ammetto che a casa mia non durano molto).

Patate al forno

Le patate al forno sono uno di quei piatti che la mia menta associa ai pranzi della domenica, quando a casa c’era anche mio papà che si dilettava nella preparazione appunto delle patate. Da lui ho imparato il segreto di massaggiarle con due generosi cucchiai di senape prima di coindirle ed infornarle e da allora le ho sempre fatte cosi’. Attenzione al tipo di patata che usate, il mio consiglio è di acquistare quelle resistenti alla cottura, richiederanno piu’ tempo ma non si sfalderanno.

Ingredienti per 4 persone:

  • Patate resistenti alla cottura 1 kg
  • Senape 2/3 cucchiai
  • Parika dolce 1 cucchiaino
  • Parika piccante 1/2 cucchiaino
  • Curry 1/2 cucchiaino
  • Aglio 2/3 spicchi o una spolverata se in polvere
  • Rosmarino qb
  • sale qb
  • Pangrattato 1 cucchiaio

Pelare e tagliare le patate a cubetti di media dimensione possibilmente tutti di simile grandezza.

Oliare abbondantemente una teglia, disporci le patate, aggiungere la senape e con le mani massaggiarle per bene in modo che la senape sia distribuita su tutte le patate.

Aggiungere ora le spezie, l’aglio, il sale e mescolare bene con due cucchiai. Cospargere la superficie con un cucchiaio di pangrattato, un filo d’olio e cuocere in forno ventilato preriscaldato a 220° per 40/45 minuti.