Semifreddo alle fragole

Questo semifreddo si prepara in un batter d’occhio. Avevamo organizzato un barbecue (o barbeque che dir si voglia) nel nostro orto e visto che le temperature sono miti, ma non ancora troppo calde, ho pensato di portare per dessert questo semifreddo. Avrei voluto dagli una forma un po’ più carina, ma la praticità nel trasportarlo ha avuto la meglio. Come base ho usato dei savoiardi, ma si possono tranquillamente sostituire con la pasta biscotto o pan di spagna.

Ingredienti per uno stampo da plumcake :

  • Mascarpone 250g
  • Panna fresca 500ml
  • Gelatina in fogli 7g
  • Latte 30ml
  • Fragole 500g circa
  • Zucchero a velo 120g
  • Zucchero 2 cucchiai
  • Savoiardi qb

Tagliare circa 200g di fragole a rondelle, rivestire lo stampo da plumcake con la pellicola trasparente e foderare lo stampo con le fettine di fragola.

Mettere a bagno la gelatina in acqua fredda per 10/15 minuti, poi prelevarla e scioglierla nel latte caldo.

In una ciotola montare la panna a neve e tenere da parte.

Tagliare a pezzetti altri 150g di fragole, aggiungere il succo di mezzo limone, due cucchiai di zucchero e ridurre tutto in purea.

Lavorare il mascarpone con lo zucchero a velo, aggiungere la purea di fragole e per ultimo la panna montata.

Quando la gelatina si è quasi raffreddata aggiungerla al composto mescolando delicatamente.

Versare metà della crema nello stampo, inserire al centro le fragole intere (o se preferite fare uno strato di fragole tagliate a pezzetti) e ricoprire con l’altra crema.

Prendere le fragole avanzate, frullarle col succo del mezzo limone restante e intingere i savoiardi per metà dalla parte zuccherata nella purea così ottenuta.

Adagiare i savoiardi sulla crema, coprire con la pellicola e mettere in frigorifero a rassodare per almeno 4/5 ore.

Insalata di fragole

Ho spesso visto ricette di insalate abbinate alla frutta, ma non mi sono mai cimentata nel riproporle a casa. In questo periodo però siamo piuttosto light quindi l’insalatona come cena va per la maggiore e siccome non amo la monotonia a tavola, me ne sto inventando ogni giorno una nuova…questa è una delle ultime e devo dire che la fragola conferisce una freschezza all’insalata che pulisce il palato e se avete un po’ di feta si abbina benissimo agli spinacini e alle fragole…consigliatissima!!

Ingredienti per due persone:

  • Spinacini freschi 100g
  • Avocado 1
  • Fragole 7/8
  • Noci qb
  • Limone 1/2
  • Lime 1
  • Feta 30g
  • Olio evo qb
  • Sale qb

Lavare bene gli spinacini sotto l’acqua corrente. Strizzarli accuratamente e metterli in un’insalatiera.

Tagliare l’avocado, prelevare l’osso, ridurlo a dadini e condirlo con mezzo limone per far si che non si annerisca.

Mondare le fragole, tagliarle a dadini e una a spicchi per la decorazione finale.

Distribuire le fragole sugli spinacini, aggiungere l’avocado, le noci grossolanamente tritate e la feta sbriciolata. Condire con un pizzico di sale, il succo di un lime e un buon olio extravergine di oliva.

Buon appetito!

Panna cotta

Questo dolce lo adoro! E’ facilissimo da fare, inoltre lo si può preparare in anticipo, così quando devi organizzare una cena, la panna cotta la prepari la mattina e te la dimentichi in frigo fino al momento di servirla! A me piace accompagnata anche semplicemente da una salsa di frutta frullata (fragole, mango, lamponi ecc.) senza ulteriore bisogno di addensarla e/o dolcificarla, ma le varianti sono infinite, dal caramello, alla cioccolata, a chi più ne ha più ne metta!

Ingredienti per 4 persone:

  • Panna fresca 500ml
  • Gelatina in fogli 6/7g
  • Zucchero semolato 60g
  • Vanillina o estratto di vaniglia (una puntina) a piacere

Mettere in ammollo i fogli di gelatina in acqua fredda per 15/20 minuti.

Mettere la panna in un pentolino, aggiungere lo zucchero, l’estratto di vaniglia e mescolare bene.

Scaldare la panna fino a sfiorare il bollore (non deve bollire), ci vorranno circa 4/5 minuti.

Togliere dal fuoco, prendere la gelatina, sgocciolarla delicatamente dall’acqua in eccesso e unirla alla panna calda.

Mescolare bene per qualche minuto finchè la gelatina non è del tutto sciolta.

Dividere il composto in 4 diverse ciotoline (oppure sistemare in uno stampo da plumcake, in questo caso vi consiglio di aumentare le dosi della panna almeno fino a 750g) e lasciar raffreddare a temperatura ambiente.

Una volta freddo porre in frigorifero e far rassodare per almeno 4 ore.

Servire a paicere con una coulis di frutta, con cioccolato o con caramello.

Nota: molto importante lasciar raffreddare la panna cotta a temperatura ambiente, in quanto la gelatina non ama gli schock termici, se la temperatura scende troppo bruscamente potrebbe coagularsi e rapprendersi rovinando così la nostra panna cotta.