Piadina della Nonna Leda

Finalmente ce l’ho fatta a fare la vera piadina romagnola, per me “la vera” perchè è la piadina con la quale sono cresciuta, che ho visto e rivisto fare ed impastare da mia nonna e da mia mamma ( e che è ancora uno dei suoi cavalli di battaglia). Come tutte le ricette di mia nonna alcune dosi vanno ad occhio, devi guardare, sentire e tastare l’impasto, io cerchero’ di dare delle dosi un po’ piu’ precise sperando che lei da lassu’ non scuota troppo il capo in segno di disapprovazione 😛

Nota bene: Quando si impasta il latte dev’essere caldo!

Ingredienti per 6 – 8 persone

  • Farina 00 1 kg
  • Strutto 100g
  • Latte Caldo 500/800ml
  • Sale 4 cucchiaini

Se impastate a mano: Su una spianatoia mettere la farina a fontana, fare un buco al centro e metterci lo strutto e il sale. Cominciare a versare al centro il latte caldo poco alla volta, impastare partendo dal centro e man mano aggiungere il latte. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, coprirlo e lasciarlo riposare a temperatura ambiente mezz’ora.

Nella planetaria: Mettere la farina, il sale e lo strutto, cominciare ad impastare col gancio e a filo aggiungere piano il latte caldo.

Dividerlo in panetti di dimensioni uguali (ne otterrete circa una decina) e tirare la piada con un matterello fino ad uno spessore di circa 3 mm. Cuocere girandola spesso sul testo bello caldo e servire con stracchino (squaqquerone per chi lo trova), rucola, salame, prosciutto, mortadella e chi piu’ ne ha piu’ ne metta!

Timballo di riso alla parmigiana bianca

Il mio amato orto (un po’ trascurato quest’estate) mi sta, nonostante tutto, regalando ancora un bel po’ di melanzane. Ne avevo già raccolte un po’ e pensa che ti ripensa ho deciso di fare questo timballo. Mi son detta: “per prima cosa cucino le melanzane poi vedro’ cosa fare”, cosi’ una volta spadellate mi è venuta voglia di riso, ma avevo voglia di qualcosa di diverso ed è nato il timballo alla parmigiana! Et voilà!

Ingredienti per 6 persone:

  • Melanzane 2
  • Riso 400g
  • Cipolle 1
  • Parmigiano 100g circa
  • Scamorza bianca 100g
  • Mozzarella 100g
  • Vino bianco mezzo bicchiere
  • Brodo qb
  • Basilico foglie fresche 4/5

In una padella spadellare velocemente le melanzane tagliate a tocchetti con olio, aglio e un pizzico di sale.

A parte preparare il risotto: Fare un soffritto di cipolla, farla imbiondire, aggiungervi il riso e lasciarlo tostare brevemente, sfumare con mezzo bicchiere di vino e portare a cottura. Alla fine mantecare con parte della dose di parmigiano.

Unire il riso alle melanzane (tenendone da parte un paio di cucchiai). Oliare una teglia, versarvi metà riso con melanzane, cospargere con scamorza, mozzarella, foglie di basilico fresco e parmigiano; coprire col restante riso e completare con le melanzane tenute da parte, la scamorza, la mozzarella e il parmigiano restante.

Infornare a 180° per circa 20 minuti.

Nota: PER I BAMBINI per chi avesse bimbi ho sperimentato sulla mia pelle che i pezzettini di melanzana per loro non sono molto appetibili da vedersi, cosi’ il mio consiglio è di frullare le melanzane con un paio di cucchiai di brodo e ridurle cosi’ in purea e poi continuare come da ricetta nella composizione del tiballo.

Paella Gamberi e Pollo

Quest’anno per il mio anniversario di matrimonio ho deciso di cimentarmi nella preparazione della Paella, piatto molto apprezzato da mio marito e che solitamente mangiamo quando andiamo in vacanza a Tenerife. Nonostante sia sprovvista della “giusta pentola” per cucinare la paella, anche nella mia comune padella son riuscita a far fare la crosticina e a ottenere cosi’ il gusto della vera Paella.

Ingredienti per circa 4 – 6 persone:

Per il brodo:

  • Cosce di pollo 3
  • Carote 2
  • Sedano 1 costa
  • Cipolla 1
  • Pomodoro 2
  • sale qb

Per la Paella:

  • Riso chicco lungo parboiled 400g
  • Peperone rosso 1
  • Piselli 100g
  • Cipolla 1
  • Vongole 250g
  • Gamberoni 350g
  • Zafferano una bustina
  • Aglio uno spicchio
  • Paprika dolce qb

Per prima cosa preparare il brodo di pollo, mettere tutti gli ingredienti in un’ampia pentola, riempire d’acqua e portare a bollore, salare e lasciare cuocere per circa 50 minuti.

In una casseruola rosolare uno spicchio d’aglio, aggiungervi le vongole ben lavate, sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco e coprire con un coperchio finchè non si sono aperte per bene tutte, cospargere con prezzemolo tritato e tenere da parte.

In una padella scottare i gamberoni con un filo d’olio e aglio, sfumare con un bicchierino di Brandy e appena hanno cambiato colore togliere dal fuoco.

In un’ampia padella antiaderente cospargere con un filo d’olio, rosolare la cipolla, aggiungere il peperone tagliato a cubettini e il riso. Sfumare con mezzo bicchiere di vino rosè e proseguire la cottura bagnando il riso una volta col brodo, una volta con il succo di cottura delle vongole. Giunti a metà cottura aggiungere i piselli, lo zafferano, la paprika e aggiustare di sale. A cottura quasi ultimata aggiungere il pollo disossato, le vongole in parte con la conchiglia e i gamberoni.

Continuare la cottura senza piu’ girare il riso, bagnando se serve per favorire cosi’ il formarsi della crosticina.

Torta salata tricolore

Con le serate belle noi mangiamo quasi sempre in terrazza e mangiare all’aperto mi ispira sempre torte salate e mangiare leggero ed informale, et voilà! Protagoniste sempre zucchine, ricotta e pomodori…per me significato di estate.

Ingredienti:

  • Pasta sfoglia rettangolare 1
  • Pomodori 2/3 tagliati a fette sottili
  • Zucchine piccole 3
  • Scamorza bianca 150g
  • Ricotta fresca 125g
  • erba cipollina qb
  • aglio qb
  • sale un pizzico

Per prima cosa tagliare le zucchine sottili e saltarle velocemente in padella con un filo d’olio, aglio e sale. Lavorare la ricotta con un pizzico di ale, aglio ed erba cipollina con un cucchiaio; disporre la pasta sfoglia in una teglia rettangolare, bucherellare la base con i rebbi di una forchetta e stendere uniformemente la crema di ricotta su tutta la base. Cominciare a disporre i pomodori, la scamorza e le zucchine alternandoli, completare con una manciata di parmiggiano gratuggiato e un pizzico di sale. Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 180° per circa 25 minuti.

Zucchine ripiene ricotta e Chipotle

Con l’arrivo della bella stagione comincerà anche la produzione dei nostri orti di meravigliose  e croccanti zucchine, allora nuova versione di zucchine ripiene semplici e dal gusto particolare dato dal Chipotle…le ho adorate dal primo assaggio!

Ingredienti per 2 persone:

  • Zucchine 2
  • Ricotta 100g
  • Parmiggiano 50g
  • Erba cipollina qb
  • Aglio in polvere un pizzico
  • sale qb
  • Sottilette 1
  • pomodorini datterino 4

Per prima cosa tagliare nel senso della lunghezza le due zucchine e metterle a cuocere a vapore per una decina di minuti. Nel frattempo preparare il ripieno riunendo spezie, ricotta e parmiggiano in una cotolina e lavorare a crema con un cucchiaio. Riprendere le zucchine e con uno scavino o un cucchiaino eliminare l’interno; la polpa unirla al composto di ricotta. Sistemare le zucchine in una teglia e al loro interno adagiare una striscia di sottiletta, tre pezzettini di chipotle, riempire con la salsa di ricotta e completare con tre fettine di pomoidorini. Infornare a 180° forno ventilato per 20 minuti

Pasta frolla senza uova

Che sia per scelta o per necessita’ è sempre bene avere un’alternativa…questa è la pasta frolla che son riuscita a preparare con un bel risultato. Non la sostituirei mai alla vera con l’uso delle uova, ma se per caso qualcuno è allergico o semplicemente (com’è successo a me…) hai deciso di fare un dolce e ne sei sprovvista, è una valida alternativa credetemi.

Ingredienti:

  • Farnina 00 520g
  • Lievito per dolci 1 cucchiaino
  • Burro morbido 200g
  • Zucchero a velo 200g
  • Acqua 140g
  • Vanillina o essenza alla vaniglia
  • Limone 1 Buccia gratuggiata
  • Curcuma la punta di un cucchiaiono (facoltativa per dare un po’ di colore)

Nella planetaria lavorare col gancio a foglia il burro con lo zucchero fino a ottenere una crema. Aggiungere l’acqua e poco dopo farina, lievito, vanillina e la buccia di limone. Impastare velocemente fichè si forma l’impasto e mettere a riposare nel frigo per un’oretta. Stendere e farcire a piacere. I tempi di cottura variano in base al tipo di dolce che state preparando ma in linea di massima non si discostano molto rispetto alla versione originale.

Polpette di spinaci e doppia ricotta

Un’ alternativa alle solite polpette e una marcia in piu’ data dalla ricotta affumicata che rende meno banale l’accoppiata ricotta-spinaci. Se ai bambini non piace la ricotta affumicata sostituitela tranquillamente col parmiggiano.

  • Ricotta fresca 250g
  • Spinaci lessati 300g
  • uovo 1
  • ricotta affumicata e parmigiano 50g
  • pangrattato 100g
  • aglio, curcuma e sale

Prendere il robot da cucina e riunire dentro tutti gli ingredienti (se avete dei bambini che non amano particolarmente gli spinaci vi consiglio di tritarli molto bene in modo che si sentano appena).

Prendere il composto ben amalgamato e comporre le polpette, passarle nel pangrattato e lasciarle raffreddare in frigorifero per mezz’oretta. Scaldare un filo d’olio in un ampia padella e rosolare su entrambi i lati le polpette. Servire tiepide.

Charlotte cheesecake

Mio marito ha compiuto 40 anni e la sua torta preferita è la cheesecake…ero sprovvista di biscotti secchi per la base, ma avevo i savoiardi… cosi’ ho unito due diversi tipi di torta ed è venuta fuori quest’idea, direi niente male.

Ingredienti:

  • Formaggio spalmabile tipo Philadelphia 400g
  • Yogurt naturale 250g
  • Panna fresca da montare 200g
  • Zucchero a velo 70g
  • Gelatina in fogli 7g
  • Savoiardi 200g
  • Acqua e zucchero o succo di frutta 50 ml

Per prima cosa mettere in ammollo la colla di pesce o gelatina in acqua fredda, poi prendere l’anello di una tortiera con apertura a cerniera di circa 22 cm e disporlo su un piatto da portata; prendere i savoiardi e con un coltello spuntarli di un paio di centimetri fino ad averli tutti della stessa lunghezza. Cominciare a disporre i savoiardi lungo la circonferenza dell’anello con la parte zuccherata verso l’esterno,poi continuare sulla base cercando di coprire tutta la superficie. A questo punto unire in una ciotola il formaggio, lo yogurt, lo zucchero a velo e mescolare bene con l’aiuto di una frusta, prima di montare la panna prenderne tre cucchiai, metterli a scaldare in un pentolino e scioglierci dentro la gelatina ben strizzata. Unire il composto di panna e gelatina alla crema di formaggi, montare a neve la panna e incorporarla poco alla volta ai formaggi con movimenti circolari dal basso verso l’alto. Prendere il guscio di savoiardi, distribuire su tutta la base qualche cucchiaio di acqua e zucchero o di succo (senza esagerare) e riempirlo di crema. Riporre in frigo a raffreddare per almeno 4 ore.

Come guarnizione ho scelto delle fragole fresche, le ho frullate con un goccio di limone e un cucchiaio di zucchero a velo creando una cremina, ma ognuno si puo’ sbizzarrire come meglio crede.

NOTA: la scelta del tipo di yogurt va a gusto, si puo’ tranquillamente usare uno yogurt alla frutta ma in quel caso diminute la dose di zucchero a velo a 60g; Se preferite una base meno morbida evitate il passaggio con la bagna della base.

Quiche di asparagi e pomodorini

Per non fare i soliti asparagi al vapore con le uova li ho copletati con un po’ di pasta sfoglia e pomodorini…eccezionale!

Ingredienti:

  • Pasta sfoglia tonda 1
  • Aspargi 750g
  • Uovo 1
  • Panna 150g
  • Parmiggiano 50 g
  • sale qb
  • Pomodorini qb

Pulire gli asparagi e cuocerli a vapore al dente. In una ciotola sbattere l’uovo col parmiggiano e la panna, rivestire una tortiera con la pasta sfoglia e adagiarci gli asparagi a raggiera. Versare sopra gli asparagi il composto di uova e panna, completare con i pomodorini e infornare in forno ventilato a 180° per circa 25/30 minuti.

Cup cake o Fairy cake

Questi cup cake o fairy cake li ho fatti per far felici le mie bimbe golosone, che quando vedono il colore rosa con vicino magari un dolcetto fanni i salti dalla felicità!

wp-15901311854927254319566627976479.jpg

Ingredienti per circa 6 cup cake:

  • Farina 60g
  • Burro a t° ambiente 60g
  • Zucchero 60g
  • uova 1
  • Bacca di vaniglia 1 o buccia di limone

Per il frosting:

  • Formaggio spalmabile 200g
  • Zucchero a velo 50g
  • Panna da montare (non zuccherata) 100g
  • Colorante alimentare rosso 6 gocce (a piacere)

In una ciotola sbattere lo zucchero col burro fino a creare una bella cremina, ci vorranno circa dieci minuti. A questo punto aggiungere l’uovo (se raddoppiate le dosi per farne di piu’ in questo passaggio aggiungere un uovo alla volta), la vaniglia e la farina setacciata. Disporre nei pirottini riempiendoli 2/3 con l’aiuto di un porzionatore per gelato (cosi’ la dose sarà piu’ precisa). Infornare in forno statico preriscaldato a 180° per 20 minuti.

Mentre i cup cake raffreddano preparare il frosting: in una ciotola lavorare il formaggio con lo zucchero a velo e il colorante alimentare, a parte montare la panna e aggiungerla delicatamente al composto di formaggio. Guarnire i cup cake poco prima di servirli e conservali in frigorifero.